Antipasto della casa

Prosciutto crudo artigianale: proviene da cosce di suini italiani lavorate artigianalmente.
Dopo un riposo in cella frigorifera è lavato e quindi appeso all’aria naturale. Inizia ora la stagionatura: fino a nove mesi in locali ben aerati e con ricambi d’aria naturale, quindi in cantina fino a 16 mesi.

Salame chiantigiano: Si ottiene dalla lavorazione di carne di maiali italiani di cui si tritano finemente le parti più pregiate. La carne è conciata con sale, pepe nero in grani, aglio, vino Chianti da cui il colore deciso e il profumo caratteristico. Insaccato in budello, il salame chiantigiano è fatto asciugare e poi è messo a stagionare per almeno sessanta giorni.

Capocollo: lavorato con sale, pepe, erbe aromatiche e un lungo massaggio, secondo quanto detta la tradizione senese. Avvolto in carta paglia, stagiona almeno tre mesi.