Lardo stagionato

Si utilizza il lardo di suini italiani scegliendo i tagli più sodi e di maggior spessore. Rifilato e massaggiato con sale marino, il lardo è posto a riposare in conche di marmo.
Si alternano strati di lardo con rosmarino, pepe nero, salvia, alloro, aglio ed altre spezie secondo ricetta. La conca viene chiusa con un coperchio: la porosità del marmo e l’umidità naturale delle cantine garantiscono la perfetta maturazione del prodotto che è pronto dopo alcuni mesi di stagionatura.